Maurizio Carucci

Il collettivo agricolo Cascina Barban

Maurizio Carucci è nato a Genova nel quartiere di Marassi ma resosi conto che non era la vita tra i palazzi quello che lo interessava con la sua compagna, ha cercato un posto che li facesse innamorare, un posto che "trasmettesse loro la gioia di essere lì". In Val Borbera hanno trovato la borgata Cantine di Figino ad Albera Ligure e vi hanno fatto nascere il Collettivo Cascina Barban. Coltivano una varietà storica di fagioli della Val Borbera, grani storici e praticano una viticoltura di appennino, fata di piccoli appezzamenti con la presenza di più varietà nei piccoli filari. Amanti della "misticanza" la praticano sia nella coltura dei grani sia nella selezione dei vitigni. Oltre al timorasso, varietà storica della valle, sono stati mappati e selezionati con l'aiuto di un ampelografo anche altre varietà di cui tre entreranno in produzione. Coscienti dello stretto legame tra il territorio, la comunità che lo abita e i prodotti della terra hanno fatto rinascere un mercato contadino e una filiera corta sul pane.

Per Maurizio e il Collettivo Cascina Barban il destino dell'appennino è quello di puntare sulla microterritorialità, sulla varietà storica, sulla razza autoctona. Solo grazie a questi patrimoni tramandati nei secoli si può riuscire a valorizzare le piccole quantità prodotte rivendicando il fatto di non essere industria e dando così nuove prospettive alla vallata.

Questo video fa parte del seguente archivio

Other video